Counseling Tesi di Laurea

Disclaimer: Counseling Tesi di Laurea non promuove né autorizza la compravendita di tesi di laurea già pronte o frutto di plagio da produzioni altrui

COME SCRIVERE UNA TESI

Passo 1: scegli un argomento conciliando il tuo interesse al relatore: non è scontato che il rapporto col docente sia tale da sentirti libero di trattare l’argomento come meglio credi. Non dimenticare che il relatore ha sicuramente le idee più chiare delle tue e che, nonostante tu abbia studiato e appreso tanto, adesso devi “produrre” qualcosa di tuo con tutte le problematicità che ne conseguono.

Passo 2: scrivi a grandi linee la tua idea, anche poche righe possono esserti utili a chiarire il tuo pensiero e ciò che intendi dimostrare: un’ipotesi, una ricerca, l’approfondimento di un tema specifico.

Passo 3: cerca gli autori che hanno trattato il tuo argomento di interesse, inizia un’accurata ricerca bibliografica e reperisci i materiali.

Passo 4: prova a creare una struttura generale della tesi e scrivi l’indice. Generalmente la tesi si compone di 2-3 capitoli suddivisi in altrettanti paragrafi.
I titoli dei capitoli e dei paragrafi saranno soggetti a cambiamento durante la stesura, quindi non preoccuparti se non hai ancora le idee ben chiare.

Passo 5: scrivi l’introduzione. Spesso è più facile scrivere l’introduzione a fine tesi. Noi crediamo sia bene farlo anche inizialmente, in quanto esercizio personale per chiarirsi e chiarire come si procederà durante la scrittura della tesi e dove si vuole arrivare.
L’introduzione altro non è che la motivazione della tua scelta, il perché dell’esistenza della tesi e una breve disamina di come procederete.

Passo 6: è il momento di scrivere! Ipotizza il numero di pagine: per le tesi triennali (30-50 pagine), per le magistrali (80-120 pagine). Potete scriverne anche di più, ma generalmente i numeri sono questi.
Organizza i contenuti secondo l’indice precedentemente stilato, sintetizza e rielabora le informazioni apprese. Scrivi con chiarezza e precisione, evita lunghi periodi spesso dispersivi e rispetta la punteggiatura.

Passo 7: le conclusioni. Adesso che hai finito la tesi devi concludere lo scritto allacciandoti all’introduzione. Riprendi ciò che avevi stabilito di dimostrare all’inizio del lavoro e proponi un bilancio conclusivo di quello che è stato fatto, come hai proceduto e quanto ancora si può dire e fare del tuo argomento.

Passo 8: la bibliografia. Elenca le fonti citate nella tesi: libri e monografie presi in esame, saggi e articoli sull’argomento e, separatamente, altri tipi di fonti come quelle recuperate sul Web.
Le varie fonti devi suddividerle in categorie indicando: nome e cognome per esteso, il titolo completo in corsivo, il luogo di pubblicazione, l’editore, l’anno di pubblicazione.
Elenca i libri in quello alfabetico, partendo dai cognomi degli autori.

Sei qui: Home Consigli utili